Bonus casa 2019: ecco cosa prevede

Bonus casa 2019: ecco cosa prevede

Il Governo ha approvato la proroga del bonus casa 2019 fino al 31 dicembre 2019 con la Legge di Bilancio 2019. Sono state introdotte interessanti novità per la detrazione fiscale Irpef destinata ai contribuenti che svolgono lavori di ristrutturazione edilizia, risparmio energetico Sismabonus ed Ecobonus e recupero e sistemazione del verde urbano. La proroga di un anno è quindi destinata ai seguenti lavori in casa: bonus ristrutturazioni 2019Ecobonus 2019bonus mobili ed elettrodomestici 2019sismabonus (in vigore fino al 2021) e bonus condominio 2019 per tutti coloro che effettuano interventi di Ecobonus e Sismabonus. Si sta valutando anche l’ipotesi di un ecoprestito 2019 che offrirebbe ai cittadini meno abbienti la possibilità di usufruire di prestiti con tassi agevolati per pagare le spese relative all’efficientamento e/o alla ristrutturazione di un appartamento.

Tra le principali novità c’è il bonus casa condomini, per il quale è previsto un rimborso da parte dello Stato della detrazione al 65% della spesa a rate in 10 anni. Il Governo sta valutando la possibilità di estendere il bonus anche ai lavori nei giardini e nei balconi relativi al rifacimento delle facciate e alla rimozione dell’amianto dai tetti. Nella stessa direzione va il bonus verde 2019 che “premia” i lavori finalizzati al recupero di giardini di interesse pubblico ed alla riqualificazione urbana del verde con detrazioni del 36%.

É stato rinnovato l’Ecobonus 2019, il bonus per il risparmio e per l’efficientamento energetico. I bonus casa attualmente sono 4: bonus ristrutturazione con detrazioni del 50% destinato ai lavori edili semplici; bonus mobili ed elettrodomestici con una detrazione del 50% per lavori fino a 10.000 euro; sismabonus con una detrazione compresa tra il 70 e l’80% per le case ed il 75 e l’85% per i condomini; ecobonus al 65% che prevede una detrazione del 65% per chi sostituisce una caldaia a condensazione di classe A (con contemporanea installazione di sistemi di termoregolazione moderni) ed una detrazione del 50% per chi installa una caldaia a condensazione di classe A. Non è prevista invece alcuna detrazione per chi installa una caldaia di classe B.

Per quanto riguarda il sismabonus è stato introdotto anche un bonus unico condomini, che per i lavori di riqualificazione condominiale unisce l’Ecobonus ed il Sismabonus con una detrazione compresa tra l’80 e l’85% in base al livello di riduzione del rischio derivante dagli interventi. Da segnalare infine l’introduzione del bonus zanzariere 2019 (se dotate di schermature solari), il bonus tende da sole (con detrazioni Irpef del 50%) e il bonus finestre ed infissi (con detrazioni delle spese pari al 50%).

Share

Leave comment