Prefabbricati e pannelli fotovoltaici: tutto quello che volevi sapere

Prefabbricati e pannelli fotovoltaici: tutto quello che volevi sapere

Prefabbricati e pannelli fotovoltaici sono diventati negli ultimi anni un binomio inscindibile poiché garantiscono un importante risparmio energetico che si traduce in bollette più leggere. La diffusione dei pannelli fotovoltaici si deve al notevole abbattimento dei costi degli impianti diventati anche più accessibili per le famiglie. Stabilire i costi ed in quanto tempo si ammortizza la spesa per un impianto fotovoltaico non è facile poiché entrano in gioco diversi fattori variabili, come la grandezza e la potenza di un dispositivo. Considerando il risparmio annuale energetico, lo scambio sul posto e le detrazioni fiscali ci vogliono circa 7 anni per ammortizzare il costo di un impianto fotovoltaico da 3 kWp (la soluzione migliore per una famiglia media in un’abitazione standard). La vita media di un impianto fotovoltaico è di 18-20 anni quindi il risparmio economico, a braccetto di quello energetico, è assicurato.

Quanto fa risparmiare un impianto fotovoltaico? Anche in questo caso fornire una risposta certa ed univoca non è facile poiché bisogna considerare numerose varianti. I pannelli fotovoltaici sfruttano l’energia solare che viene convertita in energia elettrica. L’impianto è connesso sia all’utenza finale, cioè all’impianto elettrico dell’abitazione, sia alla rete nazionale elettrica in bassa tensione tramite un contatore bidirezionale. L’utente tramite l’autoconsumo può utilizzare l’energia prodotta dall’impianto senza prelevare corrente dalla rete, situazione che assicura un notevole taglio delle bollette energetiche. Il risparmio dipende anche da quanto si paga l’energia elettrica al fornitore e dal costo dell’impianto fotovoltaico che comunque si è ridotto di 1/3 rispetto a qualche anno fa.

L’energia prodotta in eccesso può essere ceduta sulla rete nazionale, usufruendo dei contributi statali previsti. Non bisogna dimenticare inoltre la detrazione fiscale al 50% prorogata fino al 31 dicembre 2019 che comprende il costo totale dell’impianto e le relative spese. In pratica si dimezza il costo complessivo dell’impianto tramite la riduzione dell’imposta Irpef nei 10 anni consecutivi all’installazione.

Prima di installare un impianto fotovoltaico bisogna considerare alcuni parametri del prefabbricato. Il primo requisito è lo spazio richiesto da un impianto che in media necessita di 15 metri quadrati di pannelli solari. Al momento dell’installazione bisogna fare attenzione alle ombre che possono essere di due tipi: vicine (camini e antenne) e lontane (alberi, edifici ecc.). Anche l’ombra di un singolo palo della luce può compromettere il corretto funzionamento dell’impianto ed in tal caso è opportuno riprogettare il posizionamento dei pannelli. Preferibilmente i pannelli solari vanno orientati verso sud o in alternativa verso est od ovest, ma mai verso nord. La casa prefabbricata deve garantire un’inclinazione dei pannelli solari compresa tra 0 e 45 gradi. Da considerare infine l’altitudine di un impianto in quanto una zona più alta è maggiormente sottoposta ad intense nevicate che possono compromettere il corretto funzionamento dei pannelli solari.

Share

Leave comment